Seleziona la dimensione del testo:

imposta testo molto piccolo imposta testo piccolo imposta testo medio imposta testo grande
 
Servizio SMS
Inviaci SMS

Iscriviti al servizio di informazione tramite SMS. Te le invieremo sul tuo cellulare. 
Il servizio è gratuito.
Vuoi maggiori informazioni? >
Per iscriverti inserisci il numero qui sotto.

Cellulare

Città

Nome

Cognome

 Autorizzo al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi della legge sulla privacy 196/03.
(Privacy: leggi l'informativa)

Scuola di Musica
Foto di un bambino che suona il pianoforte
Entra >
Mappe Stradali
Vai alla mappa stradale di Marrubiu

Vai alla mappa stradale di Sant'Anna


Vademecum per l’organizzazione di manifestazioni temporanee di pubblici spettacoli


Questa piccola guida si propone l’intento di fornire brevi indicazioni alle associazioni e ai comitati spontanei che intendono organizzare manifestazioni temporanee di spettacolo e trattenimenti in luoghi  pubblici o aperti o esposti al pubblico.

Le indicazioni, pertanto, non sono valide per chi organizza le manifestazioni a scopo imprenditoriale.

 

COSA FARE?

Chiunque intenda organizzare una manifestazione temporanea di pubblico spettacolo deve ottenere il titolo abilitativo (autorizzazione o Segnalazione Certificata di Inizio Attività meglio nota con l’acronimo S.C.I.A.).

 

A CHI RIVOLGERSI?

L’ufficio competente è quello della Polizia Locale.

 

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA

La deliberazione del Consiglio comunale n. 48 del 25.07.2016 detta i tempi per la presentazione dell’istanza (intendendo per tale sia la richiesta di autorizzazione sia la SCIA):

a)      30 giorni prima dell’evento  per il carnevale marrubiese Su marrulleri;

b)      20 giorni prima dell’evento per i festeggiamenti in onore della Madonna di Zuradili, di Sant’Anna, della Madonna del Rimedio e di Santa Mariedda;

c)      10 giorni  prima dell’evento negli altri casi

Attenzione! Quando la manifestazione presuppone il parere della Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo l’istanza per l’autorizzazione deve essere presentata sempre  30 giorni prima dell’evento.

 

 

COS’E’ LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO             SPETTACOLO?

 

E’ un organo previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (T.U.L.P.S.) – approvato con il Regio Decreto n. 773/1931 -  che esprime un parere tecnico obbligatorio relativo alle condizioni generali di sicurezza e di igiene. In particolare, esprime il parere sui progetti di locali e/o impianti di pubblico spettacolo e trattenimento, verifica le condizioni di solidità, di sicurezza e di igiene dei locali e degli impianti, controlla l’osservanza delle norme e delle cautele imposte e il regolare funzionamento dei meccanismi di sicurezza.

La legge prevede due Commissioni che hanno composizione e competenze diverse l’una dall’altra:

 

*     Commissione COMUNALE:

La competenza di questa Commissione è limitata a:

-        Locali per teatri, cinematografi e per spettacoli viaggianti con capienza fino a 1300 persone;

-        Altri locali e impianti, anche all’aperto, con capienza fino a 5000 persone

 

*     Commissione PROVINCIALE:

Oltre i limiti indicati per la Commissioni comunale, la competenza è della Commissione provinciale.

 

COS’È UN LOCALE DI PUBBLICO SPETTACOLO?

            In presenza di spettacoli, intrattenimenti, manifestazioni sportive, trattenimenti danzanti, congressi, convegni, presentazioni al pubblico a carattere culturale, ecc. – aperti al pubblico - costituisce locale di pubblico spettacolo:

a)      Un locale, un edificio, una struttura temporanea, un’area aperta circoscritta (es. con edifici, transenne, recinzioni o comunque delimitata) anche se privi di strutture per lo stazionamento del pubblico;

b)      Un’area aperta con presenza di strutture per lo stazionamento del pubblico (es. sedie o tribune);

c)      Un locale normalmente non adibito a pubblico spettacolo che viene temporaneamente “trasformato”per ricavare aree specifiche per lo spettacolo.

 

 

QUANDO E’ ESCLUSO L’INTERVENTO DELLA COMMISSIONE DI      VIGILANZA?

 

L’intervento della Commissione di Vigilanza non è necessario nei seguenti casi:

a)      Luoghi all’aperto, quali piazze e vie urbane prive di strutture specificatamente destinate allo stazionamento e/o contenimento del pubblico (recinzioni, transenne, sedie, tribune, panche, ecc) per assistere a spettacoli e manifestazioni varie (ad. es. giochi, narrazioni, esibizione di gruppi folkloristici o di cantadores, ecc) anche con l’uso di palchi o pedane per artisti, e di attrezzature elettriche, comprese quelle di amplificazione sonora, purché installate in aree non accessibili al pubblico, fermo restando quanto stabilito dal titolo IX della regola tecnica allegata al DM 19.08.1996;

b)      Pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande in cui sono impiegati strumenti musicali di piano bar in assenza dell’aspetto danzante e di spettacolo;

c)      Pubblici esercizi in cui è collocato il karaoke o altro strumento simile, a condizione che non sia installato in sale appositamente allestite e rese idonee all’espletamento delle esibizioni canore ed all’accoglimento prolungato degli avventori, e la sala abbia capienza non superiore a 100 persone;

d)     Allestimenti temporanei (tendoni, tensostrutture, domus, ecc) con prevalente attività di somministrazione di alimenti e bevande e senza l’apprestamento di elementi che lascino presupporre un’attività di pubblico spettacolo;

e)                  Fiere, mostre ed esposizioni nel cui ambito non siano previste manifestazioni di trattenimento e/o spettacolo.

 

 

MANIFESTAZIONI PERIODICHE RIPETITIVE

 

            Salvo che la natura dei luoghi in cui sono installati gli allestimenti temporanei richieda  una specifica verifica delle condizioni di sicurezza, ai sensi dell’art. 141, comma 3, del Regolamento di attuazione del TULPS  - approvato con il Regio decreto n. 635/1940 - non occorre una nuova verifica per gli allestimenti temporanei che si ripetono periodicamente, per i quali la Commissione di Vigilanza abbia già concesso l’agibilità in data non anteriore a due anni.

Pertanto, è consentita la ripetizione della stessa manifestazione alle medesime condizioni autorizzate entro i 24 mesi successivi alla prima verifica.

Le condizioni di assenza di modifiche dovranno essere dichiarate dal richiedente tramite autocertificazione che dovrà attestare l’uso degli stessi impianti, attrezzature e strutture e le medesime modalità d’impiego (con l’osservanza di eventuali prescrizioni fornite dalla Commissione di Vigilanza) precedentemente autorizzate.

Se ci sono impianti, attrezzature e palchi  che devono essere reinstallati, l’organizzatore dovrà presentare al Comune:

Þ    una dichiarazione, rilasciata da tecnico abilitato, di corretto e regolare montaggio delle strutture;

Þ    una dichiarazione di conformità per ogni singolo impianto, rilasciata da tecnico abilitato .

 

 

QUANDO E’ POSSIBILE PRESENTARE UNA SCIA?

 

E’ possibile presentare una SCIA – corredata di tutta la documentazione necessaria -  quando non è previsto alcun intervento della Commissione di Vigilanza.

 

 

 

            E SE DURANTE LA MANIFESTAZIONE SI SOMMINISTRANO ALIMENTI E BEVANDE?

            In questo caso occorre presentare una SCIA corredata dalla Notifica sanitaria all’ufficio Attività Produttive del Comune almeno 20 giorni prima della manifestazione, usando la modulistica allegata.  (Scarica modulistica)

L’ufficio inoltrerà la documentazione presentata all’ASL di Oristano  e al Comando della Polizia Locale  per l’attività di vigilanza.

In ogni caso è necessario contattare preventivamente  l’ ufficio Attività produttive: telefono 0783-8553317

 

 

            E SE CONTESTUALMENTE SI VUOLE ORGANIZZARE ANCHE UNA MANIFESTAZIONE DI SORTE LOCALE ?

           

Si deve presentare una comunicazione da redigersi su apposito modello reperibile presso l’ufficio di Polizia Locale.

 

 

            SE LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGE SU AREE PRIVATE

 

Deve essere presentato il nulla-osta del proprietario dell’area in cui si svolge la manifestazione.

 

 

            E SE CONTESTUALMENTE SI VUOLE ORGANIZZARE ANCHE UNO SPETTACOLO PIROTECNICO?

 

L’accensione o sparo di fuochi d’artificio è sempre oggetto di apposita autorizzazione, Poiché l’autorizzazione sarà rilasciata al pirotecnico, è necessario che chi organizza la manifestazione contatti in tempo utile il pirotecnico prescelto per lo spettacolo.  

 

 

            IMPOSTA DI BOLLO

 

A norma dell’art. 27 bis dell’Allegato B al D.P.R. n. 462/1972, solo gli atti relativi alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) sono esenti dall’imposta di bollo.

 

 

ATTENZIONE

 

Questa breve guida ha il fine di fornire indicazioni elementari sull’iter procedurale  relativo all’organizzazione di manifestazioni di pubblici spettacoli e trattenimenti da parte di comitati, gruppi spontanei e associazioni senza scopo di lucro.

Per la buona riuscita della manifestazione è importante che gli organizzatori prendano contatti, con largo anticipo rispetto all’evento, con l’ufficio competente.

 

Ufficio a cui rivolgersi:

COMANDO DI POLIZIA LOCALE c/o l’Unione dei Comuni del Terralbese.

 

Responsabile del procedimento: Ten. PIERA PIANA

Responsabile del Servizio: Comandante P.I. SERGIO COGATO

 

Contatti:

centralino del Comando:  0783 883092

cell. Piana: 340 6569790

cell. Cogato: 340 6966363

 

email: polizia.locale@unionecomunidelterralbese.it

PEC: polizia.locale@pec.unionecomunidelterralbese.it

 

 

 

 

 

ALTRO TIPO DI  MANIFESTAZIONI

 

Si forniscono brevi informazioni anche su manifestazioni che non costituiscono attività di pubblico spettacolo.

 

MANIFESTAZIONI SPORTIVE SU STRADA

            Per le manifestazioni sportive con veicoli (es. gara ciclistica) e per le competizioni atletiche su strade e aree di proprietà del Comune è necessaria l’autorizzazione e la relativa richiesta deve essere presentata almeno 15 giorni prima della manifestazione (artt. 9 e ss. del Codice della Strada).

L’autorizzazione è  rilasciata dalla Regione se la gara interessa più comuni e la relativa richiesta deve essere presentata almeno 30 giorni prima della manifestazione.

Per le gare con veicoli a motore l’autorizzazione è rilasciata dall’ente al quale appartiene la strada su cui si svolge la competizione (regione, provincia, comune).

 

 

ALTRE MANIFESTAZIONI LUDICO SPORTIVE

            Chi intende organizzare manifestazioni sportive, con carattere educativo, deve darne comunicazione al Comune  almeno 3 giorni prima di quello fissato per la manifestazione.

 

CONVEGNI, PRESENTAZIONE AL PUBBLICO A CARATTERE CULTURALE

            I promotori di una riunione  - es. convegno, presentazione al pubblico di libri, fumetti, ecc - in luogo pubblico o aperto al pubblico (es. Aula consiliare del Comune)  devono darne avviso per iscritto almeno 3 giorni prima  Questore (art. 18 del TULPS). Secondo prassi consolidata, l’avviso deve essere dato anche al Sindaco e alla locale Stazione dei Carabinieri.        


Cerca nel sito



Seguici su:

  FacebookTwitterYouTube Rassegna Stampa Locale

In Evidenza

   




Il Bilancio Partecipato

Il Bilancio Partecipativo

Linea diretta con il Comune
Skype Me™!

Vuoi chiedere qualcosa al Comune?
Vuoi segnalare qualcosa?
Puoi scrivere un'email a info@comunemarrubiu.it oppure puoi contattarci con Skype, il servizio di comunicazione gratuita tra computer.

Chiamaci con Skype >

Scrivi un'email >

Comune di Marrubiu - Piazza Roma, 7 - 09094 Marrubiu (OR) - Tel. 0783-85531 - Fax 0783-858209 - Cod. Fisc. 80001090952
Indirizzo di Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.comunemarrubiu.it

Valid HTML 4.01 Transitional Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 

Credits: J-Service srl realizzazione siti web